La Storia del Tango

Il tango è molto più che una posizione corretta e um passo preciso. Si è sviluppato in Argentina e in Uruguay nel secolo XIX ed è il risultado della fusione di musica europea, africana e gaucha. In quel periodo le persone iniziarono a sentire il Tango scorrere nelle vene; il Tango è una forma di stare nella vita, un linguaggio dell'anima.

Inizialmente il tango era conosciuto come Tango criollo o semplicemente come Tango. Attualmente esistono numerosi stili, come per esempio il Tango Argentino, il Tango de Salon (stile americano e internazionale), il Tango Finlandese, quello Cinese etc.... Il tango Argentino è considerato il tango autentico, perché più simile a quello che si ballava inizialmente in Argentina.

Alcuni elementi della danza e della musica di questo ballo sono comunemente usati in alcune attività artistiche legate alla danza o all'espressione corporale come per esempio il pattinaggio artistico o il nuoto sincronizzato, e questo per lnulleffetto drammatico e per lnullenorme capacità di improvvisazione intorno allnulleterno tema dellnullamore.

Il tango si danza normalmente in linea, in una posizione chiusa, petto contro petto o guancia a guancia, anche se il Nuevo Tango permette ballare in una posizione aperta. Una cosa è eterna: il tango è irripetibile e consente infiniti modi di improvvisare.

Nel tanto esistono vari stili, come il per esempio il Tango Canyengue e il Tango Orillero, anche se molti di questi stili non si ballano già più, perché entrati a far parte dellnullevoluzione del Tango Argentino. Attualmente fanno parte del Tango Argentino i seguenti stili: de Salon, Milonguero, il Nuevo Tango, lo Show Tango e il Tango Fantasía.

I ballerini di Tango argentino ballano anche altre balli inerenti ad esso, come per esempio il Vals (waltz) e la Milonga. Le feste del Tango sono infatti chiamate Milonga.

E adesso, chiudi gli occhi e apri il tuo cuore, condividi la tua passione con il tuo compagno e balla il Tango.




Vai agli Articoli