La Música del Tango

La musica del Tango argentino, nata e sviluppata tra la fine del secolo XVIII e l'inizio del secolo XIX, è il risultato della fusione di vari stili di musica africani ed europei come la polka, la habanera, la milonga, il flamenco, la mazurka e il kondobe.

Il primo tango inciso era stato composto da Angel Vilodo ed interpretato dalla Guarda Nacional a Parigi dato che all'epoca ancora non esistevano sale di registrazione, in Argentina.

Inizialmente il Tango era suonato dagli imigranti di Guardia vieja , nome con cui erano conosciuti a Buenos Aires. Suonavao il Tango con flauto, chitarra e violino fino a che alla fine del secolo XIX, nonarriva il bandenon dalla Germania. Edoardo Arolas ha reso popolare il bandoneon, e insieme a Vicente Greko ha composto e difinito il sestetto per Tango formato da piano, basso, due bandoneon e due violini.

Intorno al 1920, grazie al cantante Carlos Gardel il Tango emigra dai quartieri più popolari di periferia verso la città, diventando abbastanza famoso nella classe aristocratica. Gardel ha dato inizio a quella che è conosciuta come l'epoca dorata del Tango. Dopo la sua morte, Rodolfo Valentino, sex symbol del maschio latino, fa conoscere il Tango nel nord america, grazie ai film dove lui stesso lo balla.

I musicisti più significativi furono Roberto Firpo e Francisco Canaro che suonavano flauto e basso; Anibal Troilo e Carlos di Sarli chiamati gli innovatori e Rudolfo Biadji e Juan D'Arienzo conosciuti come i tradizionalisti. D'Arienzo era cosciuto come il `Rey del compas` (Re del ritmo).

Negli anni dell'Epoca Dorata e in quelli a seguire , le orchestre di Osvaldo Pugliese e di Carlos de Sarli fecero molte incisioni dei loro brani. Il lavoro di Carlos di Sarli si distingueva per l'uso di un Tango melodico e virtuoso, mentre quello di Osvaldo Pugliese per le sonorità ricche, complesse e forti, come quelle dei brani `Gallo Ciego`,`Emancipacion`, `La yumba`. La musica di Osvaldo Pugliese è più usata per Spettacoli di Tango (Tango Fantasia) e può ancora essere ascoltata durante le notti di milonga (Feste di Tango).

Negli anni a noi vicini arriva Astor Piazzolla che intorno agli anni '50 tenta di creare una forma più popolare di Tago mantenendo così l'integrità dei suoi predecessori. Negli anni '70 il tango si unisce al jazz, al rock&roll e alla musica classica. Agli inizi degli anni '80, la cosìdetta generazione post-Piazzolla, rappresentata Dino Saluzzi e Juan Maria Solare, introducono il Nuevo Tango, fortemente influenzato dal jazz e dalla musica classica cosí come dagli stili sperimentali.

Ma questa non è la fine della storia, infatti negli ultimi anni sono apparse nuove idee.. L'electro Tango e il Tango fusion interpretati dal gruppo parigino`Gotan project`; la compilation `bajofondo tango club`; Carlos Libedinsky, Daniel Almada e Martin Iannaccone con lo `Ultratango`, e molti altri.

Il Tango comincia a far parte del repertorio di grandi musicisti classici come per esempio Yo-Yo Ma, Gidon Kremer, Placido Domingo, Marcelo Alvarez solo per citare i più conosciuti.




Vai agli Articoli